Con la mozzarella non siamo alla frutta

Dopo i blocchi di Corea del Sud, Giappone e Russia, arrivano le prime conferme: nelle mozzarelle c’è una «limitata quantità di diossina». Primi risultati della sostanziale anarchia che c’è stata in Italia (un po’ grazie alle mafie, un po’ grazie al malgoverno). Per anni la camorra ha utilizzato (e continua a utilizzare) il territorio campano…

Non nel mio nome: lettera aperta a Napolitano

Al signor Presidente della Repubblica italiana, Onorevole Giorgio Napolitano, oggi Lei ha ricordato dal Cile che in Parlamento non c’è «una corporazione di avidi fannulloni» e che «Bisogna reagire a questo atteggiamento che una volta si sarebbe definito di qualunquismo». Signor Presidente, desidero ricordarle che i parlamentari italiani guadagnano, rispettivamente, alla Camera dei Deputati, fino…

Il disastro dei piani quinquennali sui rifiuti

L’Unione Europea eroga fondi alle zone meno sviluppate perché riescano, con questi soldi, ad avviare un processo virtuoso di sviluppo economico. In Campania sono arrivati fiumi di denaro (dalla UE al Governo italiano, da decenni) per creare un sistema di smaltimento dei rifiuti efficiente ed ordinato. Questi fondi sono stati perduti. Perché? Il sistema dei…

Il rifiuto sostenibile

Oggi, durante qualche telegiornale, c’era una signora di Napoli che vaneggiava. Protestava perché nella sua città si sarebbe dovuta aprire una discarica. Il suo commento era stato: “Questi rifiuti devono essere divisi, devono essere smaltiti anche in altre parti”. Insomma, questa qui vorrebbe che i rifiuti di Napoli, città dove la raccolta differenziata è meno…

E monnezza fu

Un po’ me l’aspettavo: la mia città aveva pagato un prezzo troppo basso (secondo le “autorità”, troppo alto per qualunque essere umano dotato di buon senso) nell’affare immondizia. Adesso Super De Gennaro, dotato di superpoteri, decide l’apertura della discarica a metà strada con il capoluogo, su una delle strade che più condizionano il traffico, il…