Niente fatti, solo opinioni: così l’informazione è imparziale (ma inutile)

Vedendo il telegiornale (TG1) di ieri sera, ho notato una cosa sulla nota politica.

I servizi di cronaca politica erano due (spero di non sbagliarmi sugli argomenti, anche se non ci interessano): il primo sugli ammortizzatori sociali, il secondo sulla riforma della giustizia.

Ora lo schema del servizio era questo: annuncio di un provvedimento (spesso annunciato direttamente da un politico) seguito dalle opinioni dei politici. Fate una prova anche voi.

Schematizzando con un esempio fittizio, accade una cosa del genere:

Giornalista: «Il governo ha presentato il suo disegno di legge per tagliare le tasse l’anno prossimo: il provvedimento prevede una diminuzione complessiva della pressione del 3%, che arriverà a 5% nel 2011. I commenti dei politici, poi linea allo studio»
Politico di maggioranza 1: «Il governo mantiene sempre le promesse: la crisi sta passando, e dobbiamo far ripartire l’economia»
Politico di maggioranza 2: «Noi lo avevamo promesso, è un provvedimento che salva i portafogli delle famiglie, e non capisco perché l’opposizione sia tanto scellerata da strumentalizzare anche un provvedimento come questo»
Politico di opposizione 1: «A ben guardare il taglio delle tasse riguarda solo i più ricchi: noi del [nome partito] faremo di tutto perché le tasse vengano abbassate soprattutto ai redditi più bassi»
Politico di opposizione 2: «Noi che abbiamo letto bene il disegno di legge abbiamo visto che il governo taglia le tasse nazionali, ma poi permette ai comuni di alzare all’infinito le tasse locali: lancia il sasso e nasconde la mano»

Vi sembra un esempio plausibile? Magari riconoscete anche i personaggi reali cui mi sono ispirato.

Notate bene: il servizio rispetta tutte le par condicio di questo mondo. Il giornalista annuncia, due politici di maggioranza approvano (ovviamente) e due politici di opposizione si oppongono (ovviamente). Cambiano i numeri dei politici (a volte due, a volte cinque, etc.), ma lo schema è più o meno sempre lo stesso.

L’informazione è evidentemente imparziale: ma è anche utile?

La risposta è no. Le dichiarazioni dei politici sono inutili: specialmente in Italia, potrebbe mai esistere qualcuno che si oppone a sé stesso? Via, siamo seri.

Però i tempi sono stretti: il tg dura quel che dura, quindi diventa impossibile trattare adeguatamente l’argomento, il fatto, il contenuto E dare spazio ad almeno un politico di maggioranza e uno di opposizione su ogni argomento trattato nella cronaca politica.

S’impone una scelta, e qui nasce il dramma: da un lato abbiamo tre reti, il cui editore è il Parlamento, dall’altro altre tre reti, il cui editore è il capo del Governo, Silvio Berlusconi. Dimentichiamoci Mediaset (che è come sparare sulla croce rossa), e focalizziamoci sulla RAI: se l’editore è il Parlamento, sono i politici a comandare. E se sono i politici a comandare, i politici faranno di tutto per apparire (perché apparire in tv significa modellare le coscienze).

Finisce così che, grazie a direttori compiacenti o messi sotto pressione (che tanto vengono scelti sempre dalla politica), la scelta cade sul non parlare dei fatti e nel dare tutto lo spazio ai politici, i quali faranno naturalmente dichiarazioni di parte, opposte e pertanto complessivamente imparziale.

Noi cittadini però non abbiamo saputo quasi niente. Sappiamo che la maggioranza è d’accordo con sé stessa e che l’opposizione si oppone. Sappiamo di quanto diminuiranno le tasse? Sì, ma solo complessivamente: le tasse diminuiranno del 3%, ma quanto diminuiranno per gli operai? E per gli insegnanti? Per i direttori? Per i top manager? Per le imprese? Chi fra queste diverse categorie di reddito si vedrà le tasse diminuite? E ancora, è vero che nel provvedimento si alzano le tasse locali o si tratta di una bugia dell’opposizione?

Eccola, l’informazione che c’è in Italia, imparziale e corretta, ma sostanzialmente inutile. Non è un caso se all’estero accade il contrario: i politici hanno pochissimo spazio, mentre la maggior parte viene dedicata ai contenuti e ai fatti.

Provate anche voi a seguire un telegiornale e a notare di quanto si discosta da questa paradossale, disgustosa situazione appena descritta.

Se l’articolo ti è piaciuto, puoi incoraggiarmi a scrivere ancora con una donazione, anche piccolissima. Grazie mille in ogni caso per essere arrivato fin quaggiù! Dona con Paypal oppure con Bitcoin (3HwQa8da3UAkidJJsLRfWNTDSncvMHbZt9).

42 Comments

  1. complimenti per il blog, scrivi benissimo e in modo coinvolgente…ma gli articoli del 2007 perchè nn li inserisci? ho visto che li hai solo dal gennaio 2008…e poi perchè nn c è un motore di ricerca dentro il blog? 2) siccome di politica non capisco molto ma leggendo dal tuo blog incomincio a capire piu di quanto la mia prof di storia mi abbia insegnato in 4 anni di liceo perchè nn fai alcuni articoli sulle ideologie dei partiti italiani?
    Non è che voglio darti ci compiti per casa…

  2. complimenti per il blog, scrivi benissimo e in modo coinvolgente…ma gli articoli del 2007 perchè nn li inserisci? ho visto che li hai solo dal gennaio 2008…e poi perchè nn c è un motore di ricerca dentro il blog? 2) siccome di politica non capisco molto ma leggendo dal tuo blog incomincio a capire piu di quanto la mia prof di storia mi abbia insegnato in 4 anni di liceo perchè nn fai alcuni articoli sulle ideologie dei partiti italiani?
    Non è che voglio darti ci compiti per casa…

  3. Perchè la mia prof di storia da un anno mi parla della prima guerra mondiale??…mah…cmq mi sapresti indicare qualche libro di politica italiana interessante?? Ho comprato i partiti politici di Giorgio Galli ma non mi piace è troppo incasinato….sto leggendo l italia spezzataa di Vespa…lui scrive bene

  4. Perchè la mia prof di storia da un anno mi parla della prima guerra mondiale??…mah…cmq mi sapresti indicare qualche libro di politica italiana interessante?? Ho comprato i partiti politici di Giorgio Galli ma non mi piace è troppo incasinato….sto leggendo l italia spezzataa di Vespa…lui scrive bene

  5. @Silvia: Ciao e grazie per i complimenti! 🙂 Ti rispondo punto per punto:

    gli articoli del 2007 non li inserisco perché questo blog è nato il 1 gennaio 2008 (avevo un altro blog prima, ma trattava di belle sciocchezze di tutt’altro tenore);
    ho tolto il motore di ricerca interno perché credo che Google sia più bravo a cercare le cose, faccio male?;
    sulle ideologie dei partiti italiani sarebbe una bella sfida, poiché in Italia (come dopotutto nel mondo) stiamo vivendo una crisi delle ideologie a favore del pragmatismo, tanto che abbiamo gli USA che nazionalizzano le imprese: in altre parole, i partiti non hanno più forti ideologie, ma cercano di prendere i provvedimenti che ritengono migliori. Una mezza idea di cosa scrivere, in verità, ce l’ho già: se può farti piacere (e se non vuoi abbonarti al mio feed RSS), posso scriverti quando lo avrò pubblicato;
    io non so perché la tua prof di storia parli da un anno della prima guerra mondiale (spero te ne stia parlando da molto meno), però si tratta comunque di un periodo fondamentale della storia, anche se, a mio avviso, meno dei periodi successivi. Come ho già detto su questo blog, credo bisogna dare un peso maggiore alla storia più recente, per aiutare noi giovani ad inserirci meglio nel mondo che stiamo vivendo e a capire le tematiche dei nostri tempi;
    per quanto riguarda i libri, non sono in grado di consigliartene (anche se credo che Vespa sia fintamente imparziale): per quanto riguarda la politica io cerco semplicemente di rimanere informato. Dato che sia di qua che di là si nascondono le magagne, io leggo giornali e blog (ovviamente online) di ogni parte politica. Dopotutto credo che, tolte le nozioni di diritto, la politica sia semplicemente esperienza.

    Spero di aver soddisfatto le tue tante domande, non esitare a farmene altre, se ne hai, e anche ad aggiungere qualche richiesta. Mi piace essere stuzzicato. 🙂

  6. @Silvia: Ciao e grazie per i complimenti! 🙂 Ti rispondo punto per punto:

    gli articoli del 2007 non li inserisco perché questo blog è nato il 1 gennaio 2008 (avevo un altro blog prima, ma trattava di belle sciocchezze di tutt’altro tenore);
    ho tolto il motore di ricerca interno perché credo che Google sia più bravo a cercare le cose, faccio male?;
    sulle ideologie dei partiti italiani sarebbe una bella sfida, poiché in Italia (come dopotutto nel mondo) stiamo vivendo una crisi delle ideologie a favore del pragmatismo, tanto che abbiamo gli USA che nazionalizzano le imprese: in altre parole, i partiti non hanno più forti ideologie, ma cercano di prendere i provvedimenti che ritengono migliori. Una mezza idea di cosa scrivere, in verità, ce l’ho già: se può farti piacere (e se non vuoi abbonarti al mio feed RSS), posso scriverti quando lo avrò pubblicato;
    io non so perché la tua prof di storia parli da un anno della prima guerra mondiale (spero te ne stia parlando da molto meno), però si tratta comunque di un periodo fondamentale della storia, anche se, a mio avviso, meno dei periodi successivi. Come ho già detto su questo blog, credo bisogna dare un peso maggiore alla storia più recente, per aiutare noi giovani ad inserirci meglio nel mondo che stiamo vivendo e a capire le tematiche dei nostri tempi;
    per quanto riguarda i libri, non sono in grado di consigliartene (anche se credo che Vespa sia fintamente imparziale): per quanto riguarda la politica io cerco semplicemente di rimanere informato. Dato che sia di qua che di là si nascondono le magagne, io leggo giornali e blog (ovviamente online) di ogni parte politica. Dopotutto credo che, tolte le nozioni di diritto, la politica sia semplicemente esperienza.

    Spero di aver soddisfatto le tue tante domande, non esitare a farmene altre, se ne hai, e anche ad aggiungere qualche richiesta. Mi piace essere stuzzicato. 🙂

  7. su quali blog online vai? io ne ho visti tanti m il tuo mi piace più di tutti infatti leggo solo il tuo…sta sero ero ammalata a casa e ho letto un sacco di tuoi articoli…adesso stavo leggendo alitalia…bancopoli e i furbetti di quartiere dove è inserita?
    Grazie per avermi risposto

  8. su quali blog online vai? io ne ho visti tanti m il tuo mi piace più di tutti infatti leggo solo il tuo…sta sero ero ammalata a casa e ho letto un sacco di tuoi articoli…adesso stavo leggendo alitalia…bancopoli e i furbetti di quartiere dove è inserita?
    Grazie per avermi risposto

  9. ma tu qunti anni hai? e da quanti anni ti interessi di politica? quanto leggi al giorno? …grazio per il link….non ti ho scoperto perchè ero ammalata, ti ho scoperto prima di essermi ammalata e mi sono ammalata successivamente…forse leggendo i tuoi post:-) no dai almeno passo il mio tempo in modo intelligente….però qualche libro sulla politica povevi consigliarmelo suvvia non dirmi che non leggi libri….Enzo Biagi?Montanelli? che dici?…

  10. ma tu qunti anni hai? e da quanti anni ti interessi di politica? quanto leggi al giorno? …grazio per il link….non ti ho scoperto perchè ero ammalata, ti ho scoperto prima di essermi ammalata e mi sono ammalata successivamente…forse leggendo i tuoi post:-) no dai almeno passo il mio tempo in modo intelligente….però qualche libro sulla politica povevi consigliarmelo suvvia non dirmi che non leggi libri….Enzo Biagi?Montanelli? che dici?…

  11. Uhm… Gasparri è onnipresente. Mi ricorda molto Marty Feldman (“Aigor”, chi non se lo ricorda?). A prescindere da questo, logicamente un TG dev’essere imparziale. E, come hai scritto, nella fattispecie il TG1 tenderebbe ad esserlo, a dispetto di quanto scrivono Grillo e Travaglio (soprattutto il primo ha molta affezione per Riotta…). Il “ma”, infatti, giunge sul rispetto delle “5 W”: si ha il “Chi”, il “Cosa”, il “Quando”, il “Dove”. Manca il “Perché”. Ancora più grave del fare un telegiornale politicizzato.

  12. Uhm… Gasparri è onnipresente. Mi ricorda molto Marty Feldman (“Aigor”, chi non se lo ricorda?). A prescindere da questo, logicamente un TG dev’essere imparziale. E, come hai scritto, nella fattispecie il TG1 tenderebbe ad esserlo, a dispetto di quanto scrivono Grillo e Travaglio (soprattutto il primo ha molta affezione per Riotta…). Il “ma”, infatti, giunge sul rispetto delle “5 W”: si ha il “Chi”, il “Cosa”, il “Quando”, il “Dove”. Manca il “Perché”. Ancora più grave del fare un telegiornale politicizzato.

  13. Mi sono sempre dimenticata di chiderti se potresti darmi/ci qualche delucidazione riguardo il sistema elettorale italiano:maggioritario proporzionale…..elezioni primarie….distribuzione dei seggi…perchè ogni tanto leggendo i toui post mi incarto.

  14. Mi sono sempre dimenticata di chiderti se potresti darmi/ci qualche delucidazione riguardo il sistema elettorale italiano:maggioritario proporzionale…..elezioni primarie….distribuzione dei seggi…perchè ogni tanto leggendo i toui post mi incarto.

  15. @Leoman3000: No no, le cinque W vengono rispettate solo sul Chi (la persona che esprime l’opinione). È tutto il resto che manca (nell’esempio che ho citato: “cosa dice il provvedimento sulle tasse?”, “quando verrà applicato?”, “dove porterà ad un abbassamento delle tasse (federalismo fiscale)?”, “perché si sono abbassate le tasse invece della spesa pubblica?”). In tv mancano le 5W+H.

    @Silvia: I temi che hai citato sono molto complessi e, se deciderò di trattarli, almeno in parte lo farò a ridosso delle prossime europee a giugno. Ne parlo qui per sommi capi: un sistema è maggioritario se vince chi prende più voti; un sistema è proporzionale se i seggi vengono distribuiti in proporzione ai voti ricevuti (chi prende più voti prende più seggi); le elezioni primarie (che si svolgono all’interno di un partito o coalizione di partiti) non sono codificate nel nostro ordinamento; la distribuzione dei seggi è un casino assurdo.

    Il sistema elettorale italiano, per le politiche, è un proporzionale con soglia di sbarramento (se non prendi tot voti non entri in parlamento), premio di maggioranza (chi prende più voti prende più seggi di quanti gliene spetterebbero in base ai voti) e liste bloccate (vanno in parlamento le persone che si trovano più in alto nella graduatoria presentata dal partito).

    Spero di aver soddisfatto almeno in parte la tua curiosità. 😉

  16. @Leoman3000: No no, le cinque W vengono rispettate solo sul Chi (la persona che esprime l’opinione). È tutto il resto che manca (nell’esempio che ho citato: “cosa dice il provvedimento sulle tasse?”, “quando verrà applicato?”, “dove porterà ad un abbassamento delle tasse (federalismo fiscale)?”, “perché si sono abbassate le tasse invece della spesa pubblica?”). In tv mancano le 5W+H.

    @Silvia: I temi che hai citato sono molto complessi e, se deciderò di trattarli, almeno in parte lo farò a ridosso delle prossime europee a giugno. Ne parlo qui per sommi capi: un sistema è maggioritario se vince chi prende più voti; un sistema è proporzionale se i seggi vengono distribuiti in proporzione ai voti ricevuti (chi prende più voti prende più seggi); le elezioni primarie (che si svolgono all’interno di un partito o coalizione di partiti) non sono codificate nel nostro ordinamento; la distribuzione dei seggi è un casino assurdo.

    Il sistema elettorale italiano, per le politiche, è un proporzionale con soglia di sbarramento (se non prendi tot voti non entri in parlamento), premio di maggioranza (chi prende più voti prende più seggi di quanti gliene spetterebbero in base ai voti) e liste bloccate (vanno in parlamento le persone che si trovano più in alto nella graduatoria presentata dal partito).

    Spero di aver soddisfatto almeno in parte la tua curiosità. 😉

  17. Eheeh, la spesa pubblica: in campagna elettorale si diceva che il csx non aveva frenato la spesa e poi aveva aumentato le tasse, tasse tasse… e tutti (dico tutti, anche i normali cittadini) erano diventati degli economisti e quindi facevano analisi sulla spesa e sulle entrate, così ci si inventava che non c’era neanche un tesoretto.
    Adesso invece siamo tornati amebe, va tutto bene e non ce ne importa nulla se la spesa è raddoppiata perchè non si poteva fare altro con questa crisi. E allora è tutto va bene perchè tanto c’è la crisi.

  18. Eheeh, la spesa pubblica: in campagna elettorale si diceva che il csx non aveva frenato la spesa e poi aveva aumentato le tasse, tasse tasse… e tutti (dico tutti, anche i normali cittadini) erano diventati degli economisti e quindi facevano analisi sulla spesa e sulle entrate, così ci si inventava che non c’era neanche un tesoretto.
    Adesso invece siamo tornati amebe, va tutto bene e non ce ne importa nulla se la spesa è raddoppiata perchè non si poteva fare altro con questa crisi. E allora è tutto va bene perchè tanto c’è la crisi.

  19. Qualcun altro dice lo stesso di Internet. Bon. Io ti ho mandanto una email 2 giorni fa ma ovviamente eri affaccendato a scrivere dei mondiali di freccette e la cosa non ti ha turbato.

    Leoman3000 ha inaugurato un nuovo modo di fare rappresaglie. Grazie al mitico CU ha visto che Sting ‘sarebbe’ un mio SP, e che combina? Un inedito assoluto! Cancella le mie pagine utente. Mai successo, nemmeno su ‘pedia con Ligabo che si reincarna di continuo.

    Con che faccia gente come lui ha i tastini? E con che faccia tu abbai al governo berlusconi quando nel tuo piccolo sei tale e quale ai suoi ministrucoli? Come caxzo si fa a tollerare che un singolo admin metta qualcuno nei problematici, poi lo infiniti, e poi gli faccia sparire le pagine utente? E quello che viene fuori nel frattempo su ‘notizie sono le freccette e le bestie mitologiche? Io esigo di sapere QUALI siano le policy che giustifichino la cancellazione di una pagina utente con tanto di cronologia anche in presenza di SP. Mai successo prima che io sappia, era proprio il caso di farlo ora e da parte del solito affezionato Admin eh? Oh, certo questa NON è una persecuzione. Devo aspettare che mi vengano a cercare a casa per cominciare a dirlo?

  20. Qualcun altro dice lo stesso di Internet. Bon. Io ti ho mandanto una email 2 giorni fa ma ovviamente eri affaccendato a scrivere dei mondiali di freccette e la cosa non ti ha turbato.

    Leoman3000 ha inaugurato un nuovo modo di fare rappresaglie. Grazie al mitico CU ha visto che Sting ‘sarebbe’ un mio SP, e che combina? Un inedito assoluto! Cancella le mie pagine utente. Mai successo, nemmeno su ‘pedia con Ligabo che si reincarna di continuo.

    Con che faccia gente come lui ha i tastini? E con che faccia tu abbai al governo berlusconi quando nel tuo piccolo sei tale e quale ai suoi ministrucoli? Come caxzo si fa a tollerare che un singolo admin metta qualcuno nei problematici, poi lo infiniti, e poi gli faccia sparire le pagine utente? E quello che viene fuori nel frattempo su ‘notizie sono le freccette e le bestie mitologiche? Io esigo di sapere QUALI siano le policy che giustifichino la cancellazione di una pagina utente con tanto di cronologia anche in presenza di SP. Mai successo prima che io sappia, era proprio il caso di farlo ora e da parte del solito affezionato Admin eh? Oh, certo questa NON è una persecuzione. Devo aspettare che mi vengano a cercare a casa per cominciare a dirlo?

  21. E ovviamente ESIGO che le mie vecchie pagine utente vengano ripristinate. Taggate o meno, non importa. Le scuse per abusare della propria funzione di admin ve le trovate tutte. La volontà di fare danni ad utenti scomodi è il vostro credo. La tua ignavia ne è stata pienamente complice. Riina approverebbe pienamente il metodo.

  22. E ovviamente ESIGO che le mie vecchie pagine utente vengano ripristinate. Taggate o meno, non importa. Le scuse per abusare della propria funzione di admin ve le trovate tutte. La volontà di fare danni ad utenti scomodi è il vostro credo. La tua ignavia ne è stata pienamente complice. Riina approverebbe pienamente il metodo.

  23. @SM: Ho letto con fatica il tuo papiro. Nella mia email ti davo dei consigli che tu hai prontamente non seguito. Per quanto mi riguarda, è una storia chiusa: non posso fare più nulla.

    Sulla cancellazione delle pagine utente, dai un’occhiata http://it.wikipedia.org/wiki/Utente:Ligabo e http://it.wikinews.org/wiki/Utente:Stefanomencarelli . Come vedi è la prassi, in questi casi.

    Infine, se cercassi di parlare con maggior cognizione di causa, dovresti ricordare che io ti ho difeso a oltranza, fino a quando non ne ho potuto più. Riina mi avrebbe già fatto mettere in un pilone di cemento.

  24. @SM: Ho letto con fatica il tuo papiro. Nella mia email ti davo dei consigli che tu hai prontamente non seguito. Per quanto mi riguarda, è una storia chiusa: non posso fare più nulla.

    Sulla cancellazione delle pagine utente, dai un’occhiata http://it.wikipedia.org/wiki/Utente:Ligabo e http://it.wikinews.org/wiki/Utente:Stefanomencarelli . Come vedi è la prassi, in questi casi.

    Infine, se cercassi di parlare con maggior cognizione di causa, dovresti ricordare che io ti ho difeso a oltranza, fino a quando non ne ho potuto più. Riina mi avrebbe già fatto mettere in un pilone di cemento.

  25. X Tooby: povero caro, ti sarai spossato a leggere ben 10 kb. Per il resto, ‘non posso fare più niente’ è una posizione di comodo visto che come Leoman mi ha bloccato tu potresti sbloccarmi— ‘ti ho difeso finché ho potuto’ come no, infatti ho visto come a dicembre ti sei fatto vedere. 0 assoluto. Come ci sei arrivato a considerare che te ne potevi fregare e far finta di niente? Perché ti ‘eri esposto’ a settembre? Ma che bella concezione delle responsabilità! Fare lo gnorri sì che è conveniente. Complimenti per la recitazione, sembrava di rivedere la fiction di Borsellino. Poi:

    http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Utente:Ligabo&action=history

    Le pagine: altra (ennesima) strxnzata, visto che in realtà la crono è ancora lì. Solo l’ultima edizione ha il blocco ‘infinito’. Il resto, se si vuole, c’é ancora e si può consultare, NIENTE è andato perduto.

    Quindi: poche storie, la cancellazione della mia pagina personale era ed è del tutto ILLEGITTIMA e io voglio che sia ripristinata. Punto. Non fare lo gnorri e l’allineato’, di Gasparri e Capezzone in giro ce ne sono già abbastanza.

    X Leoman, non ti preoccupare, io del tuo culo non so che farmene. Oh, e figuriamoci se a me piace essere messo nei problematici per avere CERCATO MAGGIORE IMPEGNO DEGLI ADMIN, http://it.wikinews.org/wiki/Wikinotizie:Bar/Ma_la_comunit%C3%A0_esiste_ancora%3F

    essere bloccato infinito per avere chiesto cosa sia lo ‘stile giornalistico’
    http://it.wikinews.org/wiki/Discussione:11_ottobre,_l%27IdV_a_Piazza_Navona_per_il_referendum

    che a tuo dire mi mancherebbe, e con le pagine utente cestinate e distrutte ‘irrevocabilmente’ per avere ‘presumibilmente’ usato un SP.

    per la cronaca, visto che non è mai abbastanza, ho anche la mail bloccata, così imparo a intrattenere rapporti con chinchessia. Questo da l’idea di quello che sia il fascismo per l’immaginario collettivo italiano: una sempreverde fonte d’inspirazione.

    Wikinotizie non è stata creata per fare il feudo di potere per qualche admin scansafatiche e auto-referenziale (come voi). Altrimenti è, come è, una vera presa per il culo per tutti gli utenti che non cercano POV catto-berlusconiano e filo-israeliano o le cronache dalla Valcamonica. E le ‘decisioni irrevocabili’ dimostrano chiaramente come nelle vostre testoline la Storia si ripeta sotto forma di farsa. Il vostro sito d’informazione, GRAZIE alla compilation di caz-zate che avete fatto in questi 4 anni, è oramai degno della Corea del Nord. O di Berluscolandia.

  26. X Tooby: povero caro, ti sarai spossato a leggere ben 10 kb. Per il resto, ‘non posso fare più niente’ è una posizione di comodo visto che come Leoman mi ha bloccato tu potresti sbloccarmi— ‘ti ho difeso finché ho potuto’ come no, infatti ho visto come a dicembre ti sei fatto vedere. 0 assoluto. Come ci sei arrivato a considerare che te ne potevi fregare e far finta di niente? Perché ti ‘eri esposto’ a settembre? Ma che bella concezione delle responsabilità! Fare lo gnorri sì che è conveniente. Complimenti per la recitazione, sembrava di rivedere la fiction di Borsellino. Poi:

    http://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Utente:Ligabo&action=history

    Le pagine: altra (ennesima) strxnzata, visto che in realtà la crono è ancora lì. Solo l’ultima edizione ha il blocco ‘infinito’. Il resto, se si vuole, c’é ancora e si può consultare, NIENTE è andato perduto.

    Quindi: poche storie, la cancellazione della mia pagina personale era ed è del tutto ILLEGITTIMA e io voglio che sia ripristinata. Punto. Non fare lo gnorri e l’allineato’, di Gasparri e Capezzone in giro ce ne sono già abbastanza.

    X Leoman, non ti preoccupare, io del tuo culo non so che farmene. Oh, e figuriamoci se a me piace essere messo nei problematici per avere CERCATO MAGGIORE IMPEGNO DEGLI ADMIN, http://it.wikinews.org/wiki/Wikinotizie:Bar/Ma_la_comunit%C3%A0_esiste_ancora%3F

    essere bloccato infinito per avere chiesto cosa sia lo ‘stile giornalistico’
    http://it.wikinews.org/wiki/Discussione:11_ottobre,_l%27IdV_a_Piazza_Navona_per_il_referendum

    che a tuo dire mi mancherebbe, e con le pagine utente cestinate e distrutte ‘irrevocabilmente’ per avere ‘presumibilmente’ usato un SP.

    per la cronaca, visto che non è mai abbastanza, ho anche la mail bloccata, così imparo a intrattenere rapporti con chinchessia. Questo da l’idea di quello che sia il fascismo per l’immaginario collettivo italiano: una sempreverde fonte d’inspirazione.

    Wikinotizie non è stata creata per fare il feudo di potere per qualche admin scansafatiche e auto-referenziale (come voi). Altrimenti è, come è, una vera presa per il culo per tutti gli utenti che non cercano POV catto-berlusconiano e filo-israeliano o le cronache dalla Valcamonica. E le ‘decisioni irrevocabili’ dimostrano chiaramente come nelle vostre testoline la Storia si ripeta sotto forma di farsa. Il vostro sito d’informazione, GRAZIE alla compilation di caz-zate che avete fatto in questi 4 anni, è oramai degno della Corea del Nord. O di Berluscolandia.

  27. @SM: Avevi ragione, ho ripristinato le pagine. Continuo a dissentire sul resto: non mi sono fatto sentire a dicembre, ma nei mesi precedenti sì. Tu ti sei ficcato in questa situazione, è una tua sola responsabilità.

  28. @SM: Avevi ragione, ho ripristinato le pagine. Continuo a dissentire sul resto: non mi sono fatto sentire a dicembre, ma nei mesi precedenti sì. Tu ti sei ficcato in questa situazione, è una tua sola responsabilità.

  29. Io non mi sono messo da solo nei problematici. Io ho chiesto impegno per il sito e sono fuori come risultato. Leoman ne è responsabile ma non è il solo. Il problema è che non sono tanto io che non sono salvabile, ma wikinotizie in generale.

  30. Io non mi sono messo da solo nei problematici. Io ho chiesto impegno per il sito e sono fuori come risultato. Leoman ne è responsabile ma non è il solo. Il problema è che non sono tanto io che non sono salvabile, ma wikinotizie in generale.

Comments are closed.