Buongiorno, legge sul prezzo dei libri. Addio, cultura e concorrenza

Da oggi (falso, vedi sotto) i prezzi dei libri sono calmierati per legge. Se un’azienda è più efficiente di un’altra nel vendere libri, anche digitali, non può far valere il proprio vantaggio competitivo; se un’azienda qualunque ha un magazzino pieno di roba invenduta, non può fare forti sconti per svuotarlo e fare largo ai nuovi…

Un male? No, l’arbitrato non è un…

… male, neanche quando si tratta di dirimere controversie relative al lavoro. Ma la mostruosità della norma varata dal governo e miracolosamente respinta dal Notaio dello Stato Napolitano, sta nel fatto che sostanzialmente il lavoratore viene sottratto alla Legge, il che significa demolire le già povere garanzie che lo proteggono, poiché l’arbitro può decidere non…

Il decreto interpretativo contrasta con la legge e la Costituzione

Con questo articolo vorrei dare il mio contributo per inquadrare il decreto interpretativo varato ieri notte dal governo all’interno della situazione giuridica italiana. I riferimenti principali sono la Costituzione e la legge 400/1988. La legge 400 del 23 agosto 1988 fu varata per riordinare le competenze del governo, in applicazione dell’articolo 95 ultimo comma della…