Coincidenze

Già nel corso degli anni Ottanta erano scattati processi per tangenti (ad esempio a Torino). Il sistema scricchiolava, ma resisteva. Nel 1990 viene approvata un’amnistia. Sempre nel 1990 vengono approvate nuove (blande) norme anticorruzione (ad esempio è di quell’anno l’art. 317-bis del codice penale1 ). Poi nel 1992 esplode Tangentopoli.

Già nel corso degli anni Novanta erano scattati processi per tangenti (ad esempio a Milano). Il sistema scricchiolava, ma, con un altro nome (seconda Repubblica), resisteva. Nel 2006 viene approvato un indulto. Nel 2010 vengono approvate (per ora come ddl) nuove (e ancora piuttosto blande) norme anticorruzione.

Aggiungeteci tutti gli scandali di corruttela di cui abbiamo sentito parlare negli ultimi mesi, aggiungeteci il tappo che deve saltare secondo Paolo Mieli e le coincidenze cominciano ad essere un po’ inquietanti.

  1. È divertente leggere gli articoli seguenti, perché noto che le pene per corruzione – con esclusione di quella in atti giudiziari – sono proprio minime, e la pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici per i corrotti mi sembra impossibile da applicare, essendo il 317-bis applicabile solo ai casi di peculato e concussione! []
Se l’articolo ti è piaciuto, puoi incoraggiarmi a scrivere ancora con una donazione, anche piccolissima. Grazie mille in ogni caso per essere arrivato fin quaggiù! Dona con Paypal oppure con Bitcoin (3HwQa8da3UAkidJJsLRfWNTDSncvMHbZt9).