Diario di voto

Mi sono recato al seggio per votare: avevo diritto a tre schede, ma non dirò quante ne ho prese. E quindi, neppure per chi ho votato, se ho votato.

Di sicuro ho votato per le comunali, ma per chi mi conosce è cosa ovvia. 🙂

Chi mi ha letto, può comunque stare certo che, se ho votato, non ho votato PdL: lo ribadisco, provo disgusto per le persone che hanno il potere economico (Berlusconi, ma anche il sindaco della mia città), perché con il potere politico possono praticamente fare quel che vogliono, a scapito dei governati (e l’hanno fatto, l’Italia è una pattumiera, la mia città è un buco, mentre Berlusconi si arricchisce mentre noi gli paghiamo le multe, come il sindaco della mia città, che ha acquistato tutto il centro storico e che vuole usare i fondi della UE per costruire una scala mobile per raggiungerlo, mentre le strade sono ritornate a essere delle vie piene di ciottoli come negli anni Trenta).

Mi ha fatto piacere che il mio post sui consigli di voto abbia fatto proseliti (qualcuno l’ha infilato in qualche email e l’ha inoltrata come catena). Dal canto mio, ho la prova che il voto, in questo modo, è davvero indelebile (e le mie dita lo sanno, visto che non riesco a lavare via il tratto della matita copiativa). E come me, anche altre persone (che pure si chiedono, perché non usiamo le biro?).

Eviterò di commentare oltre, e soprattutto il voto, per rispetto a chi deve ancora votare. Appuntamento a domani, dopo le 15, per seguire lo spoglio in diretta su Wikinotizie e su Twitter.

Se l’articolo ti è piaciuto, puoi incoraggiarmi a scrivere ancora con una donazione, anche piccolissima. Grazie mille in ogni caso per essere arrivato fin quaggiù! Dona con Paypal oppure con Bitcoin (3HwQa8da3UAkidJJsLRfWNTDSncvMHbZt9).

9 Comments

  1. in Francia e in Germania usano biro indelebili. il problema è che non è il periodo economicamente migliore per far sparire tutte le matite e comprare in blocco lo stesso numero di penne…

  2. in Francia e in Germania usano biro indelebili. il problema è che non è il periodo economicamente migliore per far sparire tutte le matite e comprare in blocco lo stesso numero di penne…

  3. in Francia e in Germania usano biro indelebili. il problema è che non è il periodo economicamente migliore per far sparire tutte le matite e comprare in blocco lo stesso numero di penne…

  4. Anche questo è vero, però man mano che si consumano le matite, si potrebbero sostituire con biro.

    Il problema, però, è legale: è la legge (una legge di cinquant’anni fa) a prescrivere le matite: all’epoca si usava penna e calamaio, e le biro non c’erano ancora, ma oggi è tutt’altra cosa, e si poteva fare da tempo.

    Il problema è volerlo fare: la matita copiativa è indelebile, certo, ma solo se umettata, altrimenti è una matita qualsiasi. E il fatto di poter cancellare i voti a qualcuno fa comodo (penso soprattutto alla tua terra dove i poteri forti e criminali fanno in modo da avere uno scrutinio non proprio imparziale…il 61 a 0 è un risultato impossibile in tutte le democrazie degne di questo nome).

  5. Anche questo è vero, però man mano che si consumano le matite, si potrebbero sostituire con biro.

    Il problema, però, è legale: è la legge (una legge di cinquant’anni fa) a prescrivere le matite: all’epoca si usava penna e calamaio, e le biro non c’erano ancora, ma oggi è tutt’altra cosa, e si poteva fare da tempo.

    Il problema è volerlo fare: la matita copiativa è indelebile, certo, ma solo se umettata, altrimenti è una matita qualsiasi. E il fatto di poter cancellare i voti a qualcuno fa comodo (penso soprattutto alla tua terra dove i poteri forti e criminali fanno in modo da avere uno scrutinio non proprio imparziale…il 61 a 0 è un risultato impossibile in tutte le democrazie degne di questo nome).

  6. Anche questo è vero, però man mano che si consumano le matite, si potrebbero sostituire con biro.

    Il problema, però, è legale: è la legge (una legge di cinquant’anni fa) a prescrivere le matite: all’epoca si usava penna e calamaio, e le biro non c’erano ancora, ma oggi è tutt’altra cosa, e si poteva fare da tempo.

    Il problema è volerlo fare: la matita copiativa è indelebile, certo, ma solo se umettata, altrimenti è una matita qualsiasi. E il fatto di poter cancellare i voti a qualcuno fa comodo (penso soprattutto alla tua terra dove i poteri forti e criminali fanno in modo da avere uno scrutinio non proprio imparziale…il 61 a 0 è un risultato impossibile in tutte le democrazie degne di questo nome).

  7. Me lo sono sempre chiesto: prima di cancellare un tratto a penna ce ne vuole! Perché non usarle..

  8. Me lo sono sempre chiesto: prima di cancellare un tratto a penna ce ne vuole! Perché non usarle..

Comments are closed.