Due parole sulla questione Grillo e la censura di Google Italia

Questo articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione. Non ne volevo parlare, ma visto che ho ricevuto un certo numero di visite da Google per parole chiave come “google italia censura” o “beppe grillo censura”, ho deciso di spendere due parole sul caso, anche perché ho appena finito di commentare una risposta abbastanza pertinente. Antefatto:…

W l’Europa! La solerzia (interessata) di Brunetta

Il MINIstro della Funzione Pubblica, Renato Brunetta, ha preso la palla al balzo: visto che l’Italia è stata obbligata ad adeguare1 l’età di pensionamento delle donne a quella degli uomini, ha deciso di addossarsene il merito, aiutato anche dai giornali che hanno miracolosamente dimenticato la sentenza della CGCE.2 Ora, come ha detto .mau., è una…

Dentro il salotto: Berlusconi ce l’ha fatta

Silvio Berlusconi, finalmente, è riuscito a mettere piede nella stanza dei bottoni della finanza italiana: il Consiglio di Amministrazione di Mediobanca, il salotto buono della finanza italiana. A chi non è “addetto ai lavori” questo potrà non dire niente, ma in realtà si tratta di un fatto che aggrava i già esistenti punti deboli di…

Informazione e referendum: necessità e inutilità

Come ben sappiamo, il 25 aprile scorso Beppe Grillo ha lanciato una raccolta firme volta alla proposizione di tre referendum abrogativi, riguardanti tre leggi sull’informazione. Da più parti sono stato accusato di essere un grillino (seguace di Grillo), e i più delle volte queste accuse mi sono state rivolte da cosiddetti Berluscones (ovvero persone che…