Berlusconi e le vacanze in Abruzzo

Il 10 luglio scorso, nostro signore di Arcore cav. Silvio Berlusconi annunciò di avere intenzione di prendere in affitto una casa a L’Aquila o giù di lì per controllare l’andamento dei lavori di ricostruzione post terremoto. L’entourage: «Se il presidente ha deciso di venire qui in agosto lo farà di sicuro».

Il 1° agosto già una prima marcia indietro: durante una passeggiata per le vie di Roma dopo un consiglio dei ministri il premier ha dichiarato che sarebbe andato in Abruzzo una volta a settimana, svelando poi i suoi piani. Da oggi e fino al 20, forse al 25, starà nella famigerata villa Certosa.

L’ultima volta che Berlusconi è stato in Abruzzo, per la precisione a Coppito, è stata il 30 lugllio, secondo il mio archivio delle agenzie del Corriere della Sera e come mi conferma anche Google News. E poi?

E poi il 1° agosto, come detto, il premier era a Roma per il consiglio dei ministri, per varare il decreto legge che corregge il decreto anticrisi che corregge il pacchetto sicurezza.

Il 2 agosto era a Milano, come lui stesso ha dichiarato il giorno prima.

Il 3 agosto incontra ad Arcore Giulio Tremonti.

Il 4 agosto, giorno dell’intervista a Barbara Berlusconi, mi manca, ma si potrebbe presumere che fosse ancora a Milano (di sicuro non era in Abruzzo).

Il 5 agosto era a Milanello.

Il 6 agosto era in Turchia, dove si era imbucato alla firma del trattato sull’oleodotto, di cui si è preso il merito (salvo poi essere smentito dal governo turco).

Il 7 agosto sarebbe dovuto passare per l’Aquila, in effetti, ma ha deciso di annullare la visita per andare a fare l’inutile sceneggiata in Turchia, lasciando ad Umberto Bossi il compito di fare le sue feci (in particolare, come al solito, sul nostro Tricolore); è quindi a Roma, dove rilascia il suo editto contro il TG3 (qualcuno vuole scommettere sull’epurazione di Antonio Di Bella?)

Ieri, 8 agosto, primo giorno di vacanza, infine, Silvio Berlusconi era a Novara, per la precisione sul lago Maggiore, nelle trenta stanze della sua villa Campari. In questa sede ha dichiarato: «Oggi è il mio primo giorno di vacanza fino al 14 di agosto. Dal 15 sarò a Roma e, nei giorni successivi, ho un programma piuttosto impegnativo».

Della casa in Abruzzo, ovviamente, neanche a parlarne, il premier passerà l’estate nelle sue (se non ricordo male, 18) ville con tutti i comfort. Alla faccia degli abruzzesi che, tra le altre cose, dovevano essere ospitati proprio in tre di quelle ville, secondo le parole del tycoon, e che invece, almeno per quanto ne so io, visto che Minzolini parla dei pinguini, sono rimasti nelle tende (figuriamoci se dei plebei vittime del terremoto possono varcare la soglia dei palazzi del capo… non sono mica delle escort…). Intanto il premier manca dall’Abruzzo da dieci giorni, smentendo anche la sua stessa promessa di passare da quelle parti almeno uno o due giorni a settimana.

Vedremo se Berlusconi, almeno in vacanza, proverà a trattarci da cittadini invece che da sudditi da potere prendere in giro in qualunque modo possibile.

Se l’articolo ti è piaciuto, puoi incoraggiarmi a scrivere ancora con una donazione, anche piccolissima. Grazie mille in ogni caso per essere arrivato fin quaggiù! Dona con Paypal oppure con Bitcoin (3HwQa8da3UAkidJJsLRfWNTDSncvMHbZt9). [jetpack-related-posts]

One Comment

  1. Beh, sempre che la casa ce l'avremo ancora. Vedi il post di di Pietro del 9: ammazza una diciottenne e ti danno un premio-vacanza, assumi una colf albanese e ti sequestrano la casa. Grazie LEGA, evviva l'umanità e il buon senso che instilli nelle istituzioni

Comments are closed.