Non vada al governo un partito che non esiste (ancora)

Avevo iniziato a scrivere questo post quattro giorni fa, ma, per fortuna, quanto auspicato qui sotto si è già realizzato per un terzo, con il PD che sembra deciso a starsene all’opposizione. Pubblico ugualmente il post perché restano comunque gli altri due terzi da realizzare: impedire alla generazione (e sub-generazione ) di post-comunisti e post-margheriti…

Come perdere milioni di voti in pochi giorni

Il Partito Democratico, in risposta alla candidatura di Beppe Grillo alla segreteria nazionale, ha risposto in due modi: dapprima è stato attaccato dall’apparato in vario modo, salvo l’unico razionale: è troppo tardi per iscriversi e candidarsi. Il motivo? Per me si sono cagati sotto e hanno parlato senza pensare. In secondo luogo la Commissione di…

Le regole sono regole, però…

(Come credo anche altri) Alessandro D’Amato fa notare che gli iscritti al Partito Democratico possono candidarsi alla carica di segretario solo se hanno preso la tessera prima del 26 giugno. Beppe Grillo, che ha annunciato la sua candidatura ieri, l’ha richiesta oggi (una richiesta è stata presentata online, l’altra ad Arzachena, in Sardegna, dove Grillo…

Visto che il Giornale ci sguazza in ogni caso, tanto vale scegliere senza pensare a cosa diranno i media

Quella che vedete sopra (cliccatela per ingrandire) è la prima pagina de Il Giornale di ieri, domenica, il giorno dopo l’elezione di Dario Franceschini come segretario del Partito Democratico. Poco dopo l’elezione avevo scritto una lettera aperta a Pierluigi Bersani, nella quale scrivevo che: domani i TG attaccheranno il PD per non avere cambiato nulla,…