Non è una memoria, è un avvertimento

La memoria dell’avvocatura di Stato, presentata nell’ambito della questione legge Alfano sull’immunità delle più alte cariche dello Stato, somiglia ad un avvertimento. Il 6 ottobre prossimo la Corte Costituzionale deciderà se essa può rimanere all’interno del nostro ordinamento giuridico ovvero, nei fatti, stabilire se il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi (l’unico a beneficiare di questo…

Mi scusi, Presidente, se arrivo all’impudenza…

Ieri Giorgio Napolitano ha affermato che, nella gestione del territorio in Abruzzo, «nessuno è senza colpe». Vien da dire “complimenti per l’ovvietà”. Avrei preferito un bel “Tutti i colpevoli pagheranno, a costo di incatenarmi davanti al Quirinale per protesta”, ma credo che il presidente avrebbe suscitato l’ilarità generale. Diciamoci la verità, lo sappiamo tutti: i…

Noi non siamo l’America

Ieri sera a Ballarò Roberto Castelli difendeva a spada tratta la deregulation il condono preventivo chiamato Piano Casa. Castelli ricordava che negli USA si costruiscono grattacieli in base alla semplice autocertificazione degli ingegneri. Giovanni Floris ha avuto l’ardire di obiettare: chi controlla che quella autocertificazione sia effettivamente giusta? Al che Castelli quasi l’aggrediva in diretta:…