L’addio di Santoro alla RAI è…

… coerente da più punti di vista: il suo personale, visto che gli spetta una ricca buonuscita; quello dell’azienda intesa come feudo berlusconiano, perché era un rompiscatole; quello dell’azienda intesa come servizio pubblico, perché nei prossimi due anni Santoro potrà sperimentare altri format (che poi glieli lascino fare è un altro discorso); quello della trasmissione…

Nessuno è immune dalla critica, neppure Napolitano

Aprite una pagina web di qualche giornale italiano. Troverete che Di Pietro ha offeso Napolitano. Scene simili si sono viste anche nei mesi passati, protagonisti Grillo, la Guzzanti, tutti in piazza, a fare manifestazioni contro qualcosa. Di tutte queste manifestazioni si ricorda solo quello che dicono i comici, magari storpiando le parole di qualche politico.…

Berlusconi: “la TV mi prende in giro!” Peccato che i dati dell’autorità per le telecomunicazioni dimostrino il contrario…

Ieri il nostro amatissimo Silvio Berlusconi se n’è uscito fuori con un’altra delle sue bugie. Ha detto: Domenica ero a casa, ho trovato sei programmi [RAI] in cui mi prendevano in giro, oltraggiandomi. Intanto sarebbe interessante sapere quali fossero questi sei programmi: dato che YouTube ha buona memoria, e Berlusconi è un personaggio che non…

La soluzione all’indovinello di Santoro: chi rema contro il Partito Democratico?

Ieri sera Michele Santoro, all’inizio della sua trasmissione Annozero, ha posto un indovinello, che in sintesi dice: cosa c’è dietro l’elezione di Riccardo Villari alla presidenza della Commissione parlamentare sulla Vigilanza dei servizi radiotelevisivi1? Glielo chiede Veltroni, glielo hanno gliesto i presidenti delle Camere, glielo ha chiesto Berlusconi, diretto interessato in quanto proprietario di metà…

Olimpionici e tv: in base a quale criterio possono andarci?

Non riesco a capire quale arcano motivo possa esserci riguardo la partecipazione degli sportivi appartenenti alle forze armate italiane alle trasmissioni televisive. Sesso, arma d’appartenenza, trasmissione, la cosa sembrerebbe inspiegabile. Ma a guardar bene un filo rosso fra le partecipazioni (o le mancate partecipazioni) sembra esserci.