Altri sette anni di Berlusconi: 2 euro + spese di spedizione

Dopo aver piazzato due mosse tattiche corrette, Bersani fa il suo inevitabile flop. Poteva andare “big” e proporre Grillo (o comunque uno dei suoi) per palazzo Chigi o mettere in gioco una pedina di elevato valore morale, cui i grillini difficilmente avrebbero potuto dire di no. I grillini si sarebbero squagliati di nuovo e adesso staremmo parlando di quanto è bravo quello stratega di Bersani.

Invece no.

Bersani fa il gioco di Grillo e Berlusconi e si fa immortalare per l’ennesima volta per quello che ormai “conclamatamente” è: un perdente. Auspicabilmente non ne sentiremo parlare più. Grillo adesso può giustamente sperare che PD e PdL si alleino, continuare a vendere DVD e fare soldi approfittando della buona fede dei grillini (si chiama conflitto di interesse pure quest’ultimo, per la cronaca).

Peccato che adesso ci siano due rischi non di poco conto, visto che Napolitano ha escluso dimissioni, dunque, anche volendo, prima di ottobre non si vota. I rischi sono: 1) che pur di fare ‘sto governo (durata attesa: sei mesi, un anno, un anno e mezzo al più) il Quirinale finisca a un berluscones, se non proprio a Berlusconi; 2) che in tutta questa perdita di tempo del menga, Berlusconi riesca a rosicchiare altri voti: già ora sarebbe coalizione di maggioranza alla Camera, e poco ci vuole per pigliarsi anche il Senato, visto che al prossimo giro Monti sarà dissolto e Giannino non sarà presente. Il PD, dopo quest’ennesima sberla, ha bisogno di un miracolo per ripigliarsi, mentre M5S di voti ne perderà per via degli atteggiamenti tenuti in queste settimane.

Ma è ciò che Doge vuole. Per due ragioni:

  1. Grillo non può perdere il sostegno dei duropuristi, anche perché sono quelli a cui vende più DVD e biowashballume vario (un po’ come le casalinghe di Voghera e Rete 4);
  2. prendendo qualche punto percentuale in meno, i grillini possono fare esperienza e opposizione duropurista.

Il costo di tutto questo? Altri 5, se non 7, anni di Berlusconi.

Ma che ce frega? L’importante è vendere DVD, sfruttare i banner pubblicitari delle donazioni per accumulare crediti Adsense e fare tanti bei quattrini.

La rivoluzione senza ghigliottina tre quarti di cippa: un Berlusconi lo abbiamo già avuto, non ci serve un suo clone genovese.

Se l’articolo ti è piaciuto, puoi incoraggiarmi a scrivere ancora con una donazione, anche piccolissima. Grazie mille in ogni caso per essere arrivato fin quaggiù! Dona con Paypal oppure con Bitcoin (3HwQa8da3UAkidJJsLRfWNTDSncvMHbZt9). [jetpack-related-posts]

15 Comments

  1. Ma non sarebbe stata meglio a questo punto un’inversione delle parti con il M5S a proporre i punti in comune del programma ed il PD a votarli? Così il M5S si sarebbe finalmente esposto, il PD avrebbr avuto il merito di sacrificarsi per la patria e pro domo sua dimostrando genuina disposizione al cambiamento, e i punti piú indigeribili del programma Grillino non sarebbero mai passati. Vabbè, avremmo fatto qualche figura di merda qua e la a causa del M5S però il gioco valeva la candela. …o no?

  2. Ma non sarebbe stata meglio a questo punto un’inversione delle parti con il M5S a proporre i punti in comune del programma ed il PD a votarli? Così il M5S si sarebbe finalmente esposto, il PD avrebbr avuto il merito di sacrificarsi per la patria e pro domo sua dimostrando genuina disposizione al cambiamento, e i punti piú indigeribili del programma Grillino non sarebbero mai passati. Vabbè, avremmo fatto qualche figura di merda qua e la a causa del M5S però il gioco valeva la candela. …o no?

  3. Io vedo un pdr che fa di tutto per dare il governo al suo compagno Bersani, quando invece non ne ha nettamente le capacità. Le consultazioni sono state una farsa, si è vista tutta l’incapacità di Bersani di trattare. Le due mosse tattiche furbe saranno state suggerite da qualcun altro, non saranno state di certo una sua idea, altrimenti non si spiegano i suoi continui fallimenti.
    Sul resto non posso che essere d’accordo: ci aspetta un governo debole e un parlamento costantemente hung.

  4. “Poteva andare “big”…”

    Sì, poteva. Ma a rischio di mettere al posto di un governo che bene o male ha retto il paese in un momento difficile un governo che il minimo che si può dire è che sarebbe stato una grande incognita.

    Rischiava di incaricare un governo che non avrebbe preso neanche la fiducia. Un governo incapace di far approvare nessuna misura rilevante, mentre il governo Monti è ancora in condizione più o meno di tirare avanti.

    Mettere un governo che “rimbalza” alla prima richiesta di fiducia significa ritrovarsi con un governo senza nessuna credibilità internazionale, con ciò che ne consegue.

    Possiamo davvero biasimare Napolitano per non aver voluto correre questo rischio?

    E poi diciamocela tutta: un governo Bersani-Vendola-Grillo-Gotor, che avrebbe determinato l’ineleggibilità di Berlusconi, la sua fuga in esilio e altre amenità avrebbe innescato una deriva a sinistra del PD e il tracollo alle successive elezioni. Napolitano sta anche salvando il PD da se stesso.

    1. Io so che la strada vecchia (Berlusconi, in qualunque salsa) è la rovina. Quella nuova non lo so, è una rovina uguale, ma è una rovina diversa. Magari mi fa una legge sul conflitto di interessi, una sulla corruzione, poi falliamo magari, ma avrà fatto comunque meglio di un governo con Berlusconi, in qualunque salsa.

  5. leggo sempre con interesse i tuoi post…..
    adesso scopriamo che la colpa e’ di grillo, tutta di grillo, solo di grillo.
    mi dispiace, ma le tue teoria almeno in questo caso non reggono.
    non ho votato grillo, giusto per la cronaca, ma l’ho seguo da parecchio tempo. che lui non si sarebbe alleato con nessuno l’ha sempre detto.
    parli di vendite di dvd puoi provare quello che dici? e’ probabile che qualcosa la venda pure ma non credo che sia questo il suo scopo.
    ad ogni modo per correttezza dovresti studiare meglio il nemico prima di sparagli addosso.
    giusto per far l’avvocato del diavolo, se non vi fosse stato grillo oggi avremo si un governo ma un governo uguale a quelli degli ultimi 2 anni che puoi cantarla come vuoi ma ci hanno portato in questa situazione.
    ma alla fine non ho mica capito chi sarebbe il personaggio o il partito da votare?
    berlusconi no…. e ci mancherebbe anche se poi voti ne prende ancora, evidentemente di casalinghe di vogheira e’ piena l’italia, grillo no, il Pd? di bersani? il pd del monte dei paschi? chi?
    cordialmente,
    vincenzo

    1. Non so tu, ma io lavoro. Due ore di attesa per la pubblicazione del commento sono pure poche, ce n’erano in coda altri da due giorni e nessuno mi paga per leggerli.

      Rispetto, per cortesia.

  6. si, in effetti non ti seguo da molto. piu’ che criticare quello che scrivi dovrei piuttosto farmi io un’autocritica poiche’, dopo aver riletto quello che ho scritto ho trovato una marea di errori grammaticali che non so proprio come sia riuscito a concentrare in cosi’ poche righe un mumero cosi’ elevato di orrori.
    saluti a tutti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *