Che fine ha fatto il diploma negli Stati Uniti di Oscar Giannino?

Oscar Giannino - veDrò 2012
veDro – l’Italia al futuro [CC-BY-SA-2.0], via Wikimedia Commons
Due premesse.
Primo. Questo non è e non vuole essere un attacco al partito di Giannino, Fare per Fermare il Declino, per il quale al contrario simpatizzo.
Secondo. Perché pubblicare questo articolo una settimana prima delle elezioni? Rispondo con una domanda: posto che tutti gli elementi mi sono arrivati in mano solo adesso, sarebbe stato più corretto aspettare che le elezioni fossero passate?

Finite le premesse, ecco la questione. Fino a qualche tempo un po’ tutte le biografie di Oscar Giannino disponibili in rete riportavano fra le altre cose un diploma in Corporate Finance e Public Finance presso la Chicago Booth School of Business. Questi riferimenti, però, sono nel frattempo spariti.

Fra la altre lo faceva quella sul sito dell’Istituto Bruno Leoni, di cui riporto uno screenshot qua sotto, registrato il 16 febbraio 2013:

Oscar Giannino-IBL-cached

L’informazione veniva riportata anche nella voce dedicata a Giannino su Wikipedia. Nel 2011 un utente di Wikipedia ha scritto nella pagina di discussione della voce di aver scritto alla Booth per verificare e ha pubblicato l’email di risposta: non risultava che Giannino avesse frequentato o ricevuto diplomi da loro. Nel settembre 2011 ho scritto anche io: mi hanno confermato di non riuscire a trovare Giannino nei loro database, ma mi hanno anche chiesto se potevo verificare in che anno si era diplomato. Rimaneva quindi la possibilità che fosse un errore loro. Ho quindi provato a recuperare questa informazione prima scrivendo una email all’Istituto Bruno Leoni, senza ottenere risposta. Ho provato allora anche a scrivere direttamente a Giannino tramite il suo profilo Facebook, con lo stesso risultato (ma è possibile non abbia letto la richiesta, visto che non eravamo “amici” su tale social network). Lasciai cadere la faccenda e l’informazione fu rimossa dalla voce su Wikipedia da un altro utente.

Il problema del diploma di Oscar Giannino risale dunque a molto tempo prima del suo ingresso nell’agone politico, e si sarebbe potuto risolvere molto prima della formazione del movimento se qualcuno degli interpellati si fosse interessato alle mie domande.

Di recente un altro utente di Wikipedia è tornato sulla questione, contestando la scelta di rimuovere l’informazione. Altri hanno segnalato una recente intervista a Giannino su Repubblica.it in cui ribadiva di aver ottenuto il master a Chicago.

Un wikipediano ha dunque ritenuto opportuno richiamare in causa l’Istituto Bruno Leoni, ricevendo risposta e riportando il carteggio nella pagina di discussione della voce relativa a Giannino. Ho a mia volta scritto all’IBL per ottenere conferma, e l’Istituto ha confermato l’errore nel proprio database.

Nel frattempo la vecchia biografia di Giannino sul sito era diventata inaccessibile:

Oscar Giannino-IBL-now

A un indirizzo diverso ne è stata pubblicata una nuova, in cui non compaiono riferimenti a diplomi alla Booth:

Oscar Giannino-IBL-now2

Sembrerebbe insomma che il diploma negli Stati Uniti di Oscar Giannino sia scomparso. O meglio, mai esistito.

Ovviamente se l’interessato vorrà inviarci una replica siamo pronti a pubblicarla.

Se l’articolo ti è piaciuto, puoi incoraggiarmi a scrivere ancora con una donazione, anche piccolissima. Grazie mille in ogni caso per essere arrivato fin quaggiù! Dona con Paypal oppure con Bitcoin (3HwQa8da3UAkidJJsLRfWNTDSncvMHbZt9).

15 Comments

  1. E’ appena apparsa una spiegazione di Giannino sulla sua pagina di Facebook.

    ”Mai preso un master alla Chicago Booth. Mi hanno detto che in rete c’e’ una cosa che gira su un mio presunto master alla Chicago Booth. Vorrei chiarire che su questo c’e’ un equivoco. Io il master non l’ho preso alla Chicago Booth. Sono andato a Chicago a studiare l’inglese e cosi’ via. Bastava chiederlo e avrei risposto.

    Lo chiarisco perche’ in rete c’e’ una cosa che monta. Luigi Zingales insegna alla Chigaco Booth, mi e’ capitato di parlarci ed e’ uno dei nostri fondatori. Insegna li’. Io sono stato a Chicago da giovane a studiare e non ho preso il master alla Chicago Booth”

      1. Appunto. Non ci sono giustificazioni, faccia ammenda e basta. Soprattutto per chi, come me e tanti altri come me, si sono spesi in suo nome per le elezioni. Anzi, io ci ho pure messo la faccia come candidato al consiglio regionale del Lazio, perdio.

  2. L’articolo è stato pubblicato questa mattina dopo una gestazione di diversi giorni: siamo rimasti in attesa di una risposta dell’Istituto Bruno Leoni (arrivata intorno a mezzogiorno ieri, 17 febbraio).

    EDIT: per la precisione, ho ricevuto la mail dell’autore che confermava l’ammissione dell’errore alle 12:41.

  3. C’è scritto che è laureato in giurisprudenza ed economia: che vuol dire? Che ha 2 lauree? Prese dove?Ed esattamente, cosa significa “diploma”? Onestamente non mi sembra un curriculum preciso ma un’infornata di informazioni generiche con un’unica informazione precisa, il diploma in Corporate Finance e Public Finance.
    Ed era in rete da un pezzo. Boh..

  4. Non tutto quello che gira in rete può essere attribuito a Giannino. Mi sembra una cazzata tipica della “politically correctness” della sinistra americana, tra l’altro scimmiotata ipocritamente anche dalle nostre parti. Quel che conta è il programma, e Giannino sempre è stato conseguente con quel pensiero. Zingales ha contribuito a mantenere la casta al Potere.

    1. L’intervista a Repubblica, però, è un brutto inciampo. Sul programma nulla da dire: l’ho analizzato su queste pagine e credo sia quello meglio argomentato.

  5. Io ho una domanda da fare: come mai avete avuto tutta questa premura di andare fare una copia del curriculum nella pagina dell’ istituto Bruno Leoni il 16 Febbraio, vale a dire pocom prima che scoppiasse tutto il can can mediatico?

    1. Perché temevamo ciò che sarebbe successo: l’eliminazione della pagina e maggiori difficoltà a documentare la questione. Il caso era lì lì per scoppiare, dopotutto.

Comments are closed.