La sceneggiata continua

Bene, appena uscito di prigione, Valerio Fioravanti, uno dei tizi condannati definitivamente per aver messo la bomba nella stazione di Bologna, mette altra legna sul fuoco, per creare ancora più fumo sulla nebbiosa vicenda della strage. Adesso esce la pista palestinese. Qualcuno si è chiesto come mai questo tizio, condannato a 8 ergastoli, ovvero a 134 anni di prigione, sia uscito dopo appena 26? C’entrerà il fatto che la P2, che con la strage c’entra, è ancora viva e sta cambiando il DNA dello Stato attraverso il pupillo di Licio Gelli, tal Silvio Berlusconi?

Se l’articolo ti è piaciuto, puoi incoraggiarmi a scrivere ancora con una donazione, anche piccolissima. Grazie mille in ogni caso per essere arrivato fin quaggiù! Dona con Paypal oppure con Bitcoin (3HwQa8da3UAkidJJsLRfWNTDSncvMHbZt9). [jetpack-related-posts]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *