Lo spettro

Il MINIstro Renato Brunetta definisce gli studenti dell’Onda “guerriglieri”. Una provocazione forte, molto forte. Utile? No, perché esaspera gli animi. E Brunetta lo sa. E allora perché lo fa? Perché al Governo serve uno spettro su cui scaricare l’attenzione. Gli arabi, i rumeni, gli stalker, le aggressioni di cani che miracolosamente si moltiplicano in questi…

Credere all’inspiegabile e non credere all’evidenza

Una piccola controversia su un mio contributo su Wikipedia1 mi ha portato a leggere un vandalismo che non è tanto scemo (per quanto fuori luogo, ovviamente). La questione è semplice: un vescovo mi dice che devo credere in Dio, una cosa di cui non ci sono prove empiriche (si chiama “fede” mica per scherzo), ma…

Perché per me è impossibile essere filo-israeliano o filo-palestinese

Ho ricevuto qualche critica (qui e in privato) circa la mia presa di posizione sulla crisi di Gaza. Critica ovviamente bipartisan, visto che, sostanzialmente, non mi sono schierato né dalla parte dei palestinesi né degli israeliani. La mia non è ignavia: parte dal fatto che avendo studiato la storia di quella regione, soprattutto dell’ultimo secolo,…