Televisione: Italia 6, Stati Uniti 300 (ovvero, perché Berlusconi non può paragonarsi ad Obama)

In questi giorni il nostro amato premier Silvio Berlusconi ha pensato bene di ricordare che Barack Obama, quando va in televisione, lo fa su cinque canali televisivi diversi e nessuno protesta. Se invece lo facesse lui, si scatenerebbe un putiferio. Il nostro amato premier ormai vive una fiction nella sua testa, e sono ormai evidenti…

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH [respiro] AHAHAHAHAHAHAHAHA

Agr, fra un’assemblea sindacale e l’altra (ormai ne fanno una al giorno), ci delizia con questa perla: TEHERAN – Ad uccidere Neda, la ragazza iraniana divenuta simbolo della rivolta dei giovani iraniani, sarebbe stato il corrispondente della BBC, Jhon Leyne (poi espulso dal Paese) che, pur di avere uno “scoop giornalistico”, avrebbe “ingaggiato un sicario…

Una classe politica italiana inetta ha regalato la libertà a Cesare Battisti

Si parla tanto dell’indignazione perché il Brasile non ha permesso che l’Italia accolga Cesare Battisti come merita. Tutta colpa del Brasile? No, il Brasile non ha nessuna colpa: ha applicato la legge locale. Io invece la colpa la vedo nella classe politica italiana che ha prestato il fianco al Brasile, ha aiutato Cesare Battisti a…

Terrore politico

Indro Montanelli ha detto: «No. Travaglio non uccide nessuno. Col coltello. Usa un’arma molto più raffinata e non perseguibile penalmente: l’archivio» Sabato sera, Marco Travaglio era a Che tempo che fa di Fabio Fazio. L’avrete sentito. E avrete sentito soprattutto le indignazioni di cui ci hanno bombardato i giornali e i telegiornali. In modo approssimativo,…