Un male? No, l’arbitrato non è un…

… male, neanche quando si tratta di dirimere controversie relative al lavoro. Ma la mostruosità della norma varata dal governo e miracolosamente respinta dal Notaio dello Stato Napolitano, sta nel fatto che sostanzialmente il lavoratore viene sottratto alla Legge, il che significa demolire le già povere garanzie che lo proteggono, poiché l’arbitro può decidere non secondo la Legge, bensì secondo equità. Il che mi appare semplicemente una pazzia.