Termometro Finanziario: guerra valutaria rimandata, l’attenzione torna sulle elezioni italiane

Per Termometro Politico Mercati deboli ma in tenuta sulle principali piazze finanziarie. Il G20 ha spazzato via, almeno per il momento, i timori di una guerra valutaria fra le principali aree economiche di cui, stando così le cose, avrebbe fatto le spese la zona con la banca centrale più “parca” di inchiostro per banconote, ovvero…

Termometro Finanziario: le borse volano verso i massimi storici, ma come sta l’economia?

Per Termometro Politico Mercati azionari in deciso rialzo nell’ottava terminata il 25 gennaio. L’indice FTSEMIB italiano, nonostante la zavorra del settore bancario collegato allo scandalo MPS, ritorna sui livelli di luglio 2011, ma ancora meglio va all’estero. L’indice DAX tedesco è ritornato sui livelli di gennaio 2008, a relativamente poca distanza dai massimi storici assoluti…

Termometro Finanziario: Possibile un buco di bilancio in Italia, verso una nuova manovra?

Per Termometro Politico Mercati sostanzialmente fermi nella terza settimana di gennaio, ma ancora sui massimi degli ultimi tempi. Gli investitori vogliono ancora credere che la ripresa sia dietro l’angolo, anche se i movimenti sul mercato dei titoli di Stato lasciano trasparire ancora incertezza.

Termometro Finanziario: le borse si godono la (momentanea) serenità nell’economia

Per Termometro Politico Borse in pausa questa settimana, ma sempre sui massimi degli ultimi anni, spinti dal rasserenarsi della congiuntura economica e della situazione politica nei Paesi più osservati per i propri squilibri interni. In Giappone il nuovo Shinzo Abe ha presentato il nuovo pacchetto di stimolo dell’economia, nel tentativo di uscire dalla deflazione e…

Termometro Finanziario: gli Stati Uniti evitano il fiscal cliff, almeno per ora

Per Termometro Politico Con una (ridimensionatissima) soluzione all’ultimo secondo, come in una finale del Superbowl, il Congresso americano ha approvato l’accordo che evita agli USA di cadere nel baratro fiscale (fiscal cliff), provocando un’ondata di euforia sui mercati finanziari. L’accordo prevede un aumento delle tasse per i redditi superiori ai 400/450mila dollari (se single o…