L’Italia è forse un regime autoritario?

A sentire qualcuno dell’opposizione, la risposta alla domanda di cui nel titolo parrebbe essere positiva. La risposta, da parte mia, è no. Se però mi si chiede se l’Italia sia un regime democratico, la mia risposta è, ancora, no. Cerchiamo di fare un’analisi un po’ più approfondita, pur con tutte le critiche che si possono…

Essere liberali non significa non avere cervello

Esistono liberali (nel senso italiano del termine) che quando sentono parlare di nazionalizzazioni cominciano a sparare alzo zero col mitra, urlandoti “muori merda comunista!”. Il maccartismo ha creato gravi danni cerebrali, in certa gente e ai loro discendenti. Paul Krugman, ad esempio, sostiene con forza l’idea delle nazionalizzazioni. I soliti decerebrati, come fatto con Barack…

Sempre meno dubbi

Il sottotitolo dell’apertura del quotidiano Libero di oggi: Berlusconi a sorpresa lancia la proposta di nazionalizzare gli istituti [le banche] per fronteggiare la crisi. Come fece Mussolini che salvò l’Italia e la sua economia. Mussolini non salvò un cazzo: negli anni Trenta il regime cominciò con la nazionalizzazione delle banche e altro, fino a creare…

Non abbassare la guardia: approvata al Senato una legge per censurare la rete

Si parla del caso Englaro, ma non è il caso di soffermarsi solo su questo e dimenticare il resto, perché il Governo e il Parlamento stanno preparando in questi giorni molte altre misure che ci toccano da vicino. Abbiamo già visto l’emendamento che rischia di far diventare l’Italia un Paese infetto, oggi si parla di…

Me l’ero persa (ed era meglio se continuavo a perdermela)

Sarà che quando sui giornali leggo Sacconi cerco, se posso, di saltare. Quando si parla di Sacconi sui blog è un’altra cosa, ma, almeno fra quelli che leggo, non se n’è parlato. E per questo mi sono perso una notizia del 26 gennaio scorso. Per fortuna ogni tanto scandaglio la rete alla caccia di perle.…