Due parole su disoccupati, Istat e Poletti a Radio Popolare

Ieri sera il proprietario di questa baracca ha provato a dire cose sensate (queste qui) sui numeri sul mercato del lavoro rilasciati in questi giorni durante la trasmissione di Radio Popolare Popsera con Massimo Alberti. Il take away: il mercato del lavoro è stabile a voler vedere il bicchiere mezzo pieno, in coma a voler…

Il più grande piazzista della storia italiana

Delle due l’una: o qui qualcuno ha grossi problemi con il buonsenso o  ci gode a prenderci per i fondelli. Ricapitoliamo: abbiamo la massima espressione della magistratura contabile, la Corte dei Conti, che parla della corruzione come fenomeno di costume e come patologia grave, in Italia (diciamo anche che sono decenni che usa le stesse…

Il vero tasso di disoccupazione è superiore al 10% (Confindustria)

Non lo dico io a spanne (ma lo anticipavo implicitamente ieri, io dico che è ben superiore al 10%), bensì il Centro Studi di Confindustria (non degli insospettabili comunisti, dunque), che, considerando la Cassa Integrazione Guadagni fanno passare l’8,5% dell’ISTAT al 10,1%, in linea con la media europea. Va ricordato che il dato ISTAT non…

Ma quanta disoccupazione c’è in Italia?

La domanda non è scema. Il dato ufficiale sulla disoccupazione è leggermente desaparecido, l’ultima stima (uscita il primo dicembre) è relativa ad ottobre, ed è una stima provvisoria, secondo il comunicato ISTAT. Il che già è un po’ strano di per sé, visto che, ad esempio, venerdì è uscito il dato sulla disoccupazione USA di…

[Economics for dummies] Guardiamo in faccia la crisi economica

La Federal Reserve Bank di St. Louis (che fa parte del Federal Reserve System, il sistema della banca centrale USA) pubblica mensilmente l’andamento di quattro indici, ovvero mostra come stanno andando quattro variabili macroeconomiche USA, che da sinistra verso destra e dall’alto verso il basso sono: Produzione industriale Reddito reale Occupazione Vendite al dettaglio reale…

Il lavoro costa troppo, ma gli stipendi sono bassi…che significa?

Poco fa il commissario europeo all’Economia Joaquin Almunia ha affermato che il costo del lavoro è troppo alto. La cosa può sembrare incredibile se pensiamo che gli stipendi degli italiani sono quelli che sono cresciuti meno e che quindi sono relativamente più bassi. A prima vista può sembrare una contraddizione, ma in realtà la cosa è molto diversa.