Termometro Finanziario: le borse volano verso i massimi storici, ma come sta l’economia?

Per Termometro Politico Mercati azionari in deciso rialzo nell’ottava terminata il 25 gennaio. L’indice FTSEMIB italiano, nonostante la zavorra del settore bancario collegato allo scandalo MPS, ritorna sui livelli di luglio 2011, ma ancora meglio va all’estero. L’indice DAX tedesco è ritornato sui livelli di gennaio 2008, a relativamente poca distanza dai massimi storici assoluti…

[Economics for dummies] Come lo spread fa aumentare il costo dei mutui

Visto che in questi giorni più di un lettore mi ha chiesto che rapporto sussista fra spread e mutui, ho pensato di spiegare brevemente come il primo influenzi la vita di molte persone e aziende, anche considerando che una persona irresponsabile, di recente, ha affermato che lo spread è un imbroglio. Sarà anche un imbroglio,…

Perché le banche non sganciano un euro

Massimo Riva tiene su “L’Espresso” una interessante rubrica che offre spesso spunti di riflessione, anche se talune volte si risolve in una fiera della demagogia (ma è “L’Espresso” dopotutto, ci scrive anche Alessandro “sono apparso al Padre Eterno” Gilioli). Per questo timore sono balzato sulla sedia quando ho letto il titolo di questo pezzo, che…

Rallegrarsi perché le cose vanno meno peggio?

Come segnalato su una rubrica sperimentale che ho cominciato a tenere da lunedì su Termometro Politico (scusate il ritardo nella segnalazione, ma è un periodo un po’ così) nelle ultime giornate sono stati rilasciati (qui il report in pdf) i sondaggi sui direttori degli acquisti delle imprese, che in sostanza servono a capire come andranno…

Perché non leggo più il Fatto Quotidiano [e perché le banche non erogano più mutui]

Da circa un mese non leggo più il Fatto Quotidiano, che pure ho letto sin dall’inizio dell’avventura e di cui apprezzo, comunque, il fatto che si tenga in piedi da solo, senza soldi pubblici. Però la linea editoriale, specie in materia economica, è vistosamente calata in qualità, e troppo spesso si cerca il populismo spicciolo…