Termometro Finanziario: il giocattolo del carry trade si sta rompendo

Per Termometro Politico Continua la correzione sui mercati in attesa di vedere un po’ di chiarezza sulle prossime decisioni delle banche centrali mondiali. Continua soprattutto il crollo di Tokyo a causa del rientrare di molti investitori da posizioni prese per effettuare carry trade. Gli investitori avevano infatti preso a prestito Yen a tassi di interesse…

Termometro Finanziario: Il mondo aspetta l’Italia

Per Termometro Politico Le borse chiudono la settimana in ribasso per via dei timori provenienti da Cipro, ma soprattutto dall’Italia. Le consultazioni condotte dal premier incaricato Pierluigi Bersani hanno avuto un esito non risolutivo e il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha pertanto escogitato una nuova soluzione per dare tempo ai partiti di trovare un…

Termometro Finanziario: le borse volano verso i massimi storici, ma come sta l’economia?

Per Termometro Politico Mercati azionari in deciso rialzo nell’ottava terminata il 25 gennaio. L’indice FTSEMIB italiano, nonostante la zavorra del settore bancario collegato allo scandalo MPS, ritorna sui livelli di luglio 2011, ma ancora meglio va all’estero. L’indice DAX tedesco è ritornato sui livelli di gennaio 2008, a relativamente poca distanza dai massimi storici assoluti…

Termometro Finanziario: Bersani ha vinto, ma sarà anche il prossimo Premier?

Per Termometro Politico Ancora in rialzo i mercati nel corso dell’ottava conclusasi venerdì, pur in presenza di segnali piuttosto contrastanti che non lasciano presagire che il peggio sia alle spalle. Se i mercati azionari salgono, infatti, ci si aspetterebbe rendimenti dei titoli obbligazionari al rialzo, poiché gli investitori dovrebbero vendere gli asset più sicuri al…

Termometro Finanziario: in bilico fra crisi economica e scenari di guerra

Per Termometro Politico Settimana ancora in ribasso per le borse mondiali, con in particolare il DAX tedesco e il FTSEMIB italiano che perdono i supporti psicologici di area 7000 e 15000 rispettivamente. I motivi che hanno spinto al ribasso i listini sono fondamentalmente tre. In primo luogo abbiamo la già nota questione del fiscal cliff…